Assoluta Mente - Rosanna Innocenti (Speaker)
Rosanna Innocenti

speaker ufficiale per assoluta mente

  • 5 interpretazioni
più inconfondibili delle impronte digitali ci sono le sfumature della voce

Salve mi presento, sono Rosanna Innocenti, credo di essere nata con il pallino della voce, fino da piccola anziché giocare nel cortile o con le bambole, cosa mai fatta, mi mettevo davanti allo specchio della camera da letto dei miei genitori e “facevo le vocine”. Passavo da Paperino, a Topolino, fino a cantare Mario del Monaco “Un amore così grande”, credo che i vicini di casa mi odiassero o chissà forse facevo loro compagnia, meglio non indagare.

Il problema più grosso è avvenuto quando ho imparato a leggere, lì prendevo i fotoromanzi di mia madre e interpretavo tutti i personaggi… questo è andato avanti fino a quando mia mamma mi ha vietato categoricamente di toccarglieli. La mia loquacità inizia addirittura ad inasprire me stessa, quindi sarà utile andare avanti. Ho intrapreso nella mia esistenza varie tipologie lavorative ed esperienze, approfondendo soprattutto la conoscenza della mia voce.

Nel 1977 ho iniziato a convincermi che era uno strumento e ne ho affinato il più possibile l’approfondimento, iniziando a lavorare in emittenti radiofoniche e televisive, ho frequentato corsi presso l’Università di Urbino fino ad approdare alla Scuola di Dizione e Recitazione a Roma. Al mio primo provino alla Fonoroma il complimento che ancora oggi echeggia nelle mie orecchie: hai una duttilità vocale, siine fiera!!

Il mio è stato un lavoro, e lo è tuttora su nuove ed emozionanti tecniche di conoscenza della voce! Ho proseguito nella pulizia vocale con il Maestro Pino Berengo Gardin docente universitario a Urbino, giornalista e speaker radiotelevisivo. Ho eseguito molti lavori di speakeraggio, doppiaggio, pubblicità, voice-over, vocal coach, public speaking e insegnamento. In poche parole: la voce è il pernio della mia esistenza!! A voi la possibilità di ascoltare alcune delle molte registrazioni che pian piano allargherò e come direbbe un mio amico, un saluto con l’inchino e il cappello piumato svolazzante!

Rosanna Innocenti